Emanuele Severino
La Filosofia Antica
BUR, Milano 1984


Recensione di Enrico Pantalone


Emanuele Severino è uno dei migliori filosofi italiani contemporanei, docente a Milano e Venezia, Accademico dei Lincei e divulgatore appassionato della materia in tutte le sue evoluzioni dinamiche.
Questo saggio, in realtà un ricco manuale per apprendere la genesi della filosofia antica è presentato non in maniera dogmatica oppure attraverso strane teorie che spesso mettono il lettore completamente fuori strada: appare così evidente che proprio alla maniera del Severino si dovrebbe sempre impostare l'insegnamento del pensiero degli antichi e dei moderni, ma purtroppo non è così in molti dei casi e l'approccio alla filosofia ne risente.
Il saggio si sviluppa attraverso tre sezioni: nascita e prima evoluzione del pensiero moderno ed occidentale, la dialettica e l’idea con Platone ed Aristotele a confronto, lo sviluppo del pensiero al tempo dei greco-romani ed in rapporto con il successivo cristianesimo: si tratta quindi d’un viaggio molto lungo che traccia la volontà dell’uomo di individuare tematiche legate alla cultura umana allargata attraverso idee e riflessioni di grandi pensatori ed in parte non solo filosofiche.
E’ un testo certamente accademico, ma che può essere benissimo letto anche da chi non ha una cultura universitaria per il semplice motivo che i pensieri degli uomini che hanno contribuito a fare grande questa disciplina sono presentati in maniera molto concreta e razionale, quindi più facilmente comprensibili per il lettore a digiuno che approccia questa materia.

 

Home Page Storia e Società