Marisa Uberti

Ludica, Sacra, Magica 

Il censimento mondiale della Triplice Cinta

www.ilmiolibro.it

 

(recensione a cura di Enrico Pantalone)

 

Fare una recensione su questo testo della ricercatrice Marisa Uberti non è stato facile per lo scrivente perché non sono un appassionato della disciplina riguardante le Triplici Cinte (o con tutti i nomi con cui sono chiamate in Europa e nel mondo) che conosco meno rispetto ad altre scienze umanistiche, ciononostante ho letto con molto interesse lo studio descritto, frutto di un decennio d’intenso lavoro sul campo e tra i documenti da parte dell’autrice, per cercare di comprenderne i dettami e i coinvolgimenti nelle varie civiltà umane.

Il lavoro presentato sulle Triplici Cinte da Marisa Uberti è suddiviso in due sezioni che specificano dapprima lo svolgersi delle ricerche nel tempo e sul territorio da parte della dell’autrice stessa o di altri esperti del campo sparsi ovunque nel mondo,  successivamente razionalizzati e disciplinati, nella seconda sezione,  in forma di grande censimento con risultati d’enorme per la materia.

Ovviamente l’autrice ci fornisce un’interpretazione esaustiva sull’argomento rispetto a tutte le rilevazioni effettuate personalmente in Italia e in Europa durante il decennale che la vista coinvolta nelle ricerche e che continua senza conoscere soste.

Marisa Uberti fa anche “vivere” la sua ricerca con le tante annotazioni e testimonianze riportate per tutte le singole circostanze in cui una Triplice Cinta è stata esaminata, la passione per il lavoro traspare in maniera evidente dal dialogo che compie con il lettore cercando di trasmettere le sue sensazioni.

Lo studio sulla Triplice Cinta ci rimanda a un mondo apparentemente diverso da quello che siamo abituati a trattare attraverso la storia, la sociologia e l’archeologia tanto da dare l’impressione (anche a detta dell’autrice stessa) che la tendenza sia di racchiuderlo in una nicchia per puri e pochi appassionati, in realtà lungo tutto lo scorrere del libro non sembra che le cose stiano così e pur nella sua unicità e particolarità gli argomenti comprendono le comunque le tre discipline cui poco sopra si accennava e che indubbiamente aprono confini di pubblico molto più ampi.

La parte certamente più tecnica, quella del censimento delle Triplici Cinte, è notevolmente imponente e comprende segnalazioni e ritrovamenti relativi oltre che all’Italia, all’Europa e fin anche oltre i suoi confini, grazie alla preziosa collaborazione di appassionati sparsi ovunque nel mondo e che hanno offerto la loro testimonianza per creare un data base cui appoggiarsi per intraprendere studi più profondi grazie anche alla precisa catalogazione dei ritrovamenti riportante oltre all’indicazione del sito geografico anche la tipologia e l’uso presunto.

Il testo ha anche una versione in lingua inglese: The Merels Board Enigma. With the worldwide census

 

HOME PAGE STORIA E SOCIETA’